.
Annunci online

ETICANDO Sostenibilità d'Impresa e Business Ethics Management
18 maggio 2012

Turismo Responsabile - Fiera Reatech Milano

 

Il convegno, destinato a operatori turistici, istituzioni, associazioni di categoria, associazioni di persone con disabilità, tour operator e turisti, vuole essere un importante momento di riflessione e confronto sulle possibilità di accesso all’esperienza turistica da parte delle persone con disabilità. Partendo dal riconoscimento del “diritto al viaggio” come elemento imprescindibile per una società civile, moderna e responsabile i relatori si confronteranno sul concetto di “qualità” di un prodotto accessibile. L’obiettivo dei lavori è quello di stimolare una riflessione consapevole e matura sull’opportunità di migliorare il sistema turistico in un’ottica di maggior attenzione alle esigenze del turista, in tutte le sue accezioni, in un’ottica di qualità a 360°.
PROGRAMMA
Ore 10:00 – SALUTI ISTITUZIONALI
Moderatore: Giovanni FERRERO – Direttore Consulta per le Persone in Difficoltà Onlus
Ore 10:30 – SESSIONE I
L’esperienza turistica come diritto e opportunità per tutti
“Il piacere del viaggio: tra diritto, opportunità e qualità”
Valentino GUIDI – Dirigente Presidenza del Consiglio dei Ministri Struttura di Missione per il rilancio dell’immagine dell’Italia
“L’evoluzione del turismo accessibile in Europa”
Ivor AMBROSE – Direttore European Network of Accessible Tourism
“Viaggiare in aereo per i turisti con disabilità: diritti, doveri e servizio di qualità”
Nicola DAMBRA – Alitalia CSR & Sustainability Manager
Ore 11:30 - SESSIONE II
L’accessibilità come elemento di qualità del turismo moderno
 “L’Africa può essere accessibile: l’esperienza dei safari di Endeavour Safaris”
Silvia HILL – Endeavour Safaris
Ore 12:15 – CONCLUSIONI
Ore 12:30 – CHIUSURA LAVORI 

 


La partecipazione al convegno è gratuita
L’iscrizione è obbligatoria
La sala del convegno è priva di barriere architettoniche
Per persone sorde è previsto il servizio di interpretariato in LIS

23 aprile 2012

Etica nell'organizzazioni - Roma 10 Maggio 2012



Un’etica per l’organizzazione.
10 maggio 2012 convegno a Roma, organizzato da Assoetica e Nextstrategy


Nessuno -né il dirigente, né qualsiasi lavoratore- può chiamarsi fuori. Nessuno, di fronte a una situazione che cozza con il proprio senso morale, con i propri valori, o semplicemente con il buon senso, può dire: ‘se ne occuperanno le persone preposte’. Ognuno di noi è ‘preposto’ ad occuparsi di etica. Perché l’etica non si impone, ma si propaga.
Non bastano affermazioni di principio, regole di governo, carte dei valori. L’etica di un’organizzazione c’è solo se ognuno sa occupare il proprio ‘spazio etico’.
L’etica nasca dal cuore di ognuno, ma si manifesta come pratica collettiva. Il latino collectivus ci trasmette una idea precisa: ‘raccogliere insieme’.
Si tratta quindi di guardare a come sia possibile ‘raccogliere insieme’ i diversi atteggiamenti etici di ognuno. Guardare a come -in imprese private così come nella Pubblica Amministrazione- l’etica si manifesta sotto forma di organizzazione.

Attorno a questo tema, nella mia veste di Direttore Scientifico di Assoetica, ho organizzato, assieme a Bruno Bonsignore, che di Assoetica è Presidente, e a Roberto Maran, Nexstrategy, un convegno a Roma, il 10 maggio 2012.
‘Sacro Cuore’, Via Marsala, 42 – 00185 Roma, dalle 18:00 alle 20:00.

Tra i relatori che converseranno con me su questo tema:

Bruno Bonsignore, Presidente di Assoetica
Nicola Dambra, Corporate Social Responsibility & Sustainability Manager, Alitalia
Monica Parrella, Segretario Generale Associazione Classi Dirigenti delle Pubbliche Amministrazioni
Amedeo Piva, Direttore delle Politiche Sociali e dei Rapporti con le Associazioni - Ferrovie dello Stato
Roberto Maran, Nexstrategy
Piero Trupia, Scrittore, Formatore e Studioso

13 aprile 2012

Il "no" dell' India al complicatissimo "Emission Trading Scheme" CO2

 Arriva il "no" dell'India all'Ets, ovvero il programma di tassazione europeo mirato alla riduzione delle emissioni carboniche inquinanti degli aerei in tutto il mondo.

Il ministro dell'ambiente indiano, Jayanthi Natarajan ha dichiarato che "La decisione europea di fatto mette in crisi gli accordi internazionali sulle misure da prendere per fronteggiare i problemi derivanti dal cambiamento climatico", definendo l'Ets una misura unilaterale che sarebbe dovuta essere discussa con tutti i Paesi ai quali è applicata.


13 aprile 2012

Environmental Strategy ACI Europe

Presentazione dei risultati dell' Environmental Strategy Committee di Aci Europe. In tale occasione Sea presentera' anche i risultati della riduzione di emissione di Co2 a Malpensa e Linate.
Intervengono Giovanni Falsina, Environment and Airport Safety - SEA; Chrystelle Damar, Environmental Strategy & Intermodality Manager Aci Europe (Airports Council International)

Sala lbinoni- Piano Arrivi del Terminal
Ore 12,00.


11 aprile 2012

VII Convegno Nazionale sulla Qualità della Vita per le Disabilità rivolto ai professionisti aziendali

 

Reatech Italia dal 24 al 27 maggio prossimi.

Milano 12 marzo 2012 – L’appuntamento per le persone con disabilità e le loro famiglie, alla ricerca di soluzioni per una migliore qualità della vita, è a

 

L’evento,

organizzato nei padiglioni di Fiera Milano, propone un format fortemente innovativo che pone al centro

dell’attenzione il disabile come persona, mettendo da parte l’approccio sanitario e superando la

dicotomia “normodotati-disabili”.

La manifestazione presenterà il meglio delle soluzioni tecnologiche, ma soprattutto servizi, opportunità,

momenti di riflessione e formazione, occasioni di incontro e socializzazione pensati per favorire

accessibilità, inclusione e autonomia. Reatech Italia si propone quindi di rappresentare un modo nuovo

di concepire il momento fieristico: non una semplice vetrina espositiva, ma un evento partecipato, un

momento di incontro utile ed interessante, ricco anche di momenti divertenti e di svago.


3 aprile 2012

Come festeggerò il mio "SUSTAINABLE BDAY"?

In queste ultime ore, molti, mi chiedono via mail, come festeggerò il mio compleanno.

 Come si festeggia un "Sustainable BDAY"?

La risposta, la fornisco qui sul mio blog, così tutti i simpaticissimi curiosi, sapranno come brinderò in maniera sostenibile.

Ebbene, ho organizzato un brevessimo "Sustainable BDAY Lunch BOX" completamente biodegradabile, con menu prevalentemente "vegetariano". Il tutto sarà servito nella mia stanza, dall'organizzazione - IL MIO RISTORANTE - con una tavola ricoperta di piante.

 Bruno Alessi è imprenditore romano che ha avuto la brillante idea manageriale di portare nelle aziende la cultura della sostenibilità attraverso i sapori della tradizionale cucina regionale italiana.

Visitate il sito: www.ilmioristorante.eu. L'idea è sorprendente, per chi vuole coniugare il propio lavoro a  momenti piacevoli e sostenibili.

 

 

 


2 aprile 2012

Non è un pesce d'aprile. Sono i nuovi consumatori di oggi.

Secondo un nuovo studio condotto dal gigante Nielsen, a livello mondiale i consumatori socialmente consapevoli sono giovani (il 63% è di età inferiore ai 40 anni), consultano i social media quando devono prendere decisioni d'acquisto e si preoccupano di questioni ambientali e sociali. Più dell'uso dei social network come strumento per chiedere consigli stupisce l'attenzione al sociale. Il 46% dei consumatori globali sarebbe disposto a pagare di più per prodotti e servizi di aziende che hanno sviluppato programmi di responsabilità sociale d'impresa.

Fonte: Sole 24 ore del 1 di Aprile 2012.


28 marzo 2012

Ma quando cresceranno i consumatori italiani?

UN'AZIENDA, (MAGGIORMENTE SE QUOTATA IN BORSA) NON PUO' SPARARE INFORMAZIONI E RISULTATI DI "PERFORMANCE" INDUSTRIALI "A CAVALO".

MI RIFERISCO AI RISULTATI DI RYANAIR RELATIVI AI PASSEGGERI TRASPORTATI NEL 2011.

MI CHIEDO: PERCHE' I CONSUMATORI INTALIANI NON SONO PIU' ATTENTI?


LA RESPONSABILITA' SOCIALE NON E' SOLO DELL' IMPRESA MA ANCHE DEI CONSUMATORI.

DOBBIAMO ABITUARCI A SCEGLIERE  PRODOTTI E SERVIZI RESPONSABILMENTE PENSATI E CONCEPITI, iN CASO CONSTRARIO SAREMO PARTE DEL DISASTRO ETICO, INDUSTRIALE E FINANZIARIO DEL SISTEMA ECONOMICO GLOBALE.

MA QUANTO SI COSTA ESSERE DISTRATTI E SOCIALMENTE IRRESPONSABILI? SIAMO NOI CHE DETERMINIAMO LE LOGICHE DI MERCATO, NON I PRODOTTI O SERIZI DELL'AZIENDE PRODUTTRICI. SIAMO NOI CLIENTI CHE BODDIAMO CREARE IL CAMBIAMANTO, L'INVERSIONE DI MARCIA.

 

 


8 marzo 2012

Manifesto sulla mobilità sostenibile- Roma Capitale

 

Roma Capitale ha aderito al Patto dei Sindaci, un accordo che impegna le città d’Europa a ridurre, entro il 2020, le emissioni di CO2 del venti per cento.
 
A tale scopo il competente Assessorato all’Ambiente ha redatto un Piano d’Azioni per l’Energia Sostenibile (PAES) che contempla gli interventi necessari per aumentare l’efficienza energetica, promuovere le energie rinnovabili, favorire lo sviluppo della mobilità ecosostenibile, oltre a ridurre potenzialmente le citate emissioni.
 
In tale ambito, sottoponiamo alla Vostra personale attenzione il progetto “Roma sceglie sostenibile”, promosso dallo stesso Assessorato finalizzato alla salvaguardia ambientale ed allo sviluppo della mobilità sostenibile, la cui presentazione alle istituzioni, alla stampa e agli operatori di settore è prevista per il 15 marzo p.v. alle ore 10.00 nell’Aranciera di San Sisto (Via di Valle delle Camene, 11).
 
Nella stessa giornata, saranno anche illustrati il “Manifesto sulla mobilità sostenibile”, redatto per Roma Capitale da Accenture, ed il ”Nuovo Osservatorio Ambientale Capitolino”.
 

5 marzo 2012

Call For Papers 5th Inter. Conference on CSR in Berlin

 

CALL FOR PAPERS
5th International Conference on Corporate Social Responsibility
-The Future of CSR-
October 4-6, 2012
Humboldt-Universität zu Berlin, Germany
www.csr-hu-berlin.org
 
We cordially invite submissions of individual papers and panels of papers for the 5th International Conference on Corporate Social Responsibility, to be held on October 4-6, 2012, at the Humboldt-Universität zu Berlin, Germany.
 
Submission deadline ended on May 31, 2012
The debate on the role and impact of CSR on corporate, manager and stakeholder behavior and practice continues to rage. There are now many standards, many types of certification and monitoring programs, many accrediting agencies, numerous conferences generated by the stakeholder groups and associations, and many entities able to put their expectations about corporate behaviors and practices in front of corporations. The result of this proliferation is a degree of confusion and the need for consolidation.
Furthermore, the growing economic and political importance of emerging market countries and corporations – that in many cases have ideologies, cultures, and economic traditions different from those that dominated the last two centuries – suggests that the Western model of CSR that dominates academic, media and corporate debate may not be the most appropriate one.
 What are the implications of these dynamics for CSR? The conference will focus on the future of CSR by exploring whether more collaboration between the most relevant global entities can bring more consistency across different institutions.
Rather than looking at what is the potentiality of CSR the goal of the conference is to examine very specifically the science behind CSR and behavior and the actual managerial practices that work.  In doing so, the conference invites submissions from sociologists, psychologists, philosophers, political scientists, legal scholars, economists, management scholars and others who want to bring the logic and empirical techniques of their science to bear on these issues.  Given the theme of this year's conference we are keen to given pride of place to empirical and evidence based scholarship.
 
Submission Process
Please submit a one page proposal for a single paper and add three keywords reflecting your topic. Accepted proposals will be assigned to sessions by the Program Committee. We also encourage proposing panels comprising of multiple papers or panel discussions on a common theme. Please notice: Before you are able to submit a paper you have to get an account in the Conference Management System.
To submit a paper please click here.(coming soon)
The deadline for submissions is May 31, 2012.
 
For more information and questions regarding the conference contact us at: info@csr-hu-berlin.org
Looking forward to receiving your submission.
The Program Committee:
Joachim Schwalbach (Humboldt-Universität zu Berlin), Chairman
Timothy Devinney (Technical University, Sydney)
Wanjun Jiang (Peking University)
Gregory Jackson (Free University Berlin)
Anja Schwerk (Humboldt-Universität zu Berlin)
Please also pay attention to three Call for Papers for Special Issues related to the conference and to the pre-conference Doctoral Workshop.
For details see: www.csr-hu-berlin.org

aprile       
in evidenza

29 dicembre 2010 La fine dell'anno La fine dell'anno è arrivata. Il primo decennio del  XXI secolo si è concluso. Ho riascoltato i discorsi di fine anno dei nostri Presidenti della Repubblica. Qualcuno leggeva altri andavano a memoria. Gli argomenti? Disoccupazione, emigrazione, terrorismo, studenti, assassini comuni e politici.  la costanza di tali elementi  mi è ... (continua) Leggi tutto

I libri per chiarelettere

I nuovi mostri
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

Italiopoli
Oliviero Beha





Scheda libro
Acquista online

prossimi appuntamenti
Tutti gli appuntamenti
ultimi post
archivio



Blog letto 1 volte
bacheca


















Image Hosted by ImageShack.us



">